Obiettivi formativo-professionali

imagesIl corso di laurea interclasse è finalizzato al conseguimento della laurea in Servizio Sociale (classe L-39) o della laurea in Sociologia (classe L-40).

Il corso si rivolge a chi è interessato a comprendere le modalità di funzionamento e di trasformazione delle società contemporanee e dei bisogni sociali, alla luce degli scenari disegnati dai processi di globalizzazione e dalle nuove tecnologie dell’informazione. In particolare, il corso si rivolge a coloro che vogliono acquisire strumenti concettuali ed empirici – in una prospettiva di tipo interdisciplinare – necessari per conoscere e intervenire nelle dinamiche sociali e personali, cogliendone le implicazioni sotto il profilo relazionale, comunicativo, culturale, religioso, politico ed economico.

Gli obiettivi formativo-professionali per il percorso in Sociologia (L40) sono:

  • possedere un’adeguata conoscenza delle discipline sociologiche e delle scienze sociali;
  • possedere una buona padronanza del metodo della ricerca sociologica e di parte almeno delle tecniche proprie dei diversi settori di applicazione, in particolare con competenze pratiche ed operative, relative alla misura, al rilevamento ed al trattamento dei dati pertinenti l’analisi sociale;
  • possedere un’adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi;
  • possedere capacità di inserimento in lavori di gruppo;
  • essere in grado di collocare le specifiche conoscenze acquisite nel più generale contesto culturale, economico e sociale, sia esso a livello locale, nazionale o sovranazionale;
  • essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione.

Gli obiettivi formativo-professionali per il percorso in Servizio Sociale (L39) sono:

  • possedere un’adeguata conoscenza e padronanza delle discipline di base, dei metodi e delle tecniche proprie del servizio sociale;
  • possedere conoscenze disciplinari e metodologiche adeguatamente utili alla programmazione ed alla realizzazione di interventi integrati tra vari ambiti operativi;
  • possedere una buona cultura interdisciplinare di base in ambito sociologico, antropologico, etico-filosofico, giuridico-economico, medico, psicologico e storico idonea a comprendere le caratteristiche delle società moderne e a collaborare alla costruzione di progetti di intervento individuale e sociale;
  • possedere competenze nel campo della rilevazione e del trattamento di situazioni di disagio sociale tanto di singoli quanto di famiglie, gruppi e comunità;
  • possedere adeguate competenze per la comunicazione e la gestione dell’informazione, in particolare per quanto attiene ai diritti di cittadinanza e all’accompagnamento di soggetti in difficoltà;
  • possedere competenze e capacità di interagire con le culture, comprese quelle di genere e delle popolazioni immigrate, nella prospettiva di relazioni sociali multiculturali e multietniche;
  • essere in grado di attivare azioni preventive del disagio sociale, promozionali del benessere delle persone, delle famiglie, dei gruppi e delle comunità; azioni di pronto intervento sociale e di sostegno nell’accesso alle risorse e alle prestazioni;
  • possedere un’adeguata padronanza del metodo della ricerca sociale;
  • possedere capacità di operare con i gruppi e in gruppi di lavoro;
  • conoscere efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre all’italiano;
  • perseguire l’acquisizione di elementi di esperienza con attività esterne attraverso tirocini presso enti ed amministrazioni pubbliche nazionali o internazionali, organizzazioni non governative e del terzo settore, imprese sociali in cui è presente il Servizio Sociale Professionale.