Storie di laureati in Sociologia e servizio sociale

Uniamo, il blog che racconta eventi, persone e progetti legati all’Università di Urbino, ha pubblicato l’intervista a Marianna Mazzotta, laureata in Sociologia e servizio sociale.

Nell’intervista Marianna racconta le motivazioni della scelta del percorso di studi, le principali esperienze fatte durante il percorso, e le selte fatte al termine del percorso.

Ecco un paio di passaggi dall’intervista.

Come hai scelto Urbino?

Il primo elemento di cui ho tenuto conto è stata la dimensione. Non volevo la grande città, la metropoli, ma un luogo – come si dice – a misura d’uomo. Secondo elemento, le classifiche Censis. L’ottimo posizionamento dell’Università di Urbino mi ha confermato nella mia scelta, quindi mi sono iscritta. Ah, non prima di aver visitato la città.

Come è proseguita la tua carriera?

Attualmente sono iscritta al corso di laurea magistrale (biennale) in Marketing e Comunicazione per le Aziende.

Hai scelto di virare.

In realtà ho scelto di portare le conoscenze e competenze acquisite in questo nuovo percorso e mi sono accorta, giorno dopo giorno, quanto sia importante la sociologia per avere una chiave di lettura anche in ambiti apparentemente distanti. Non ho abbandonato la sociologia, no. L’ho impiegata in altro modo, d’altra parte le metodologie di indagine del marketing sono sociologiche. Questa mia scelta può essere un consiglio per chi si sta sintonizzando adesso con questo corso: la sociologia, ripeto, è una chiave di lettura che apre tante serrature.

Leggi qui tutta l’intervista

Ti piace questo post? Condividilo:

Nessun commento... Lascia per primo una risposta!