Importante: Accesso Sezione A e B Albo degli Assistenti Sociali

OGGETTO: Commissioni esami di Stato: indicazione dei requisiti di competenza per
l’abilitazione alla sezione A dell’Ordine degli Assistenti Sociali.
Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali quale Ente cui é deputata la tutela della professione di Assistente Sociale relativamente a tutte le questioni di carattere generale concernenti l’esercizio professionale, nonché il coordinamento delle attività dei Consigli regionali (art. 12 del Decreto 11 giugno 1994, n. 615), intende fare presenti alcune osservazioni in merito all’accesso agli esami di Stato per la sezione A dell’Albo degli Assistenti Sociali.
Come è noto, l’Ordine degli Assistenti Sociali ha presentato una proposta di riordino della professione ai sensi della L. 148 del 2011 che contempla, tra gli altri provvedimenti, l’istituzione del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico quinquennale che consentirà l’accesso all’esame di abilitazione per l’iscrizione all’Albo unico degli Assistenti Sociali
e che andrà a sostituire l’attuale ordinamento.
Le norme attuali, in particolare il DPR 328/01, ai punti relativi alle norme generali, art. 2 comma 3 e art. 3 comma 5 e alle norme specifiche art. 22, prevedono quali requisiti per l’ammissione agli esami di Stato il possesso dei seguenti titoli:
· per la sezione A dell’Albo, Laurea Magistrale nella classe 87M (attuale ordinamento), o Laurea Specialistica nella classe 57/S (precedente ordinamento;
· per la sezione B dell’Albo, Laurea triennale L39
Ne consegue che tutti i laureati nella classe LM87, indipendentemente dal conseguimento della triennale L39 o dell’acquisizione dei CFU specifici, possono accedere alla sezione A dell’Albo, ed avendo superato il relativo esame di Stato, esercitare anche le funzioni della sezione B.

La precedente organizzazione in sequenza delle lauree triennale e specialistica (300 CFU complessivi) prevedeva l’accesso alla laurea specialistica anche da triennali non di Servizio Sociale, condizionato però dal conseguimento dei CFU nelle discipline di indirizzo. Attualmente, al contrario, è lasciato alla facoltà dei singoli Atenei richiedere per
l’accesso alla Magistrale classe 87 l’acquisizione di CFU specifici nelle aree disciplinari caratterizzanti il corso di laurea. Quando gli Atenei non regolamentano gli accessi al biennio della laurea magistrale LM87 in modo tale da assicurare il conseguimento dei crediti nelle discipline di indirizzo, ne consegue che gli studenti, una volta laureati, si trovano a dover sostenere gli esami di Stato per l’iscrizione all’Albo degli Assistenti Sociali senza avere sostenuto gli esami istituzionali di servizio sociale (che sono previsti solo per il triennio) ed il tirocinio professionalizzante (che è materia della prova orale degli esami di Stato). Si viene pertanto a creare una grave lacuna formativa che ricade sui neo-laureati che si trovano a far le spese di un’incongruenza di sistema e non imputabile a loro.

In attesa che la riforma degli Ordini professionali, al varo del Governo, vada a risolvere questa gravissima lacuna, si chiede di voler valutare in modo particolareggiato il curriculum di coloro che vengono ammessi agli esami di Stato per la sezione A dell’Albo degli Assistenti Sociali per l’anno 2012 in modo che risultino in possesso dei CFU minimi delle materie istituzionali e del tirocinio professionalizzante.
Inoltre si auspica che nel comunicare agli Ordini regionali i nominativi dei docenti commissari agli esami di Stato, gli Atenei tengano conto della necessità di garantire la verifica delle competenze professionali specifiche.
Nell’auspicio della massima collaborazione per la tutela di un esercizio competente della professione di Assistente Sociale, invio i migliori saluti

Il Presidente
Prof. A.S. Edda Samory

 Ordine Assistenti Sociali

 

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email

Una Risposta a “Importante: Accesso Sezione A e B Albo degli Assistenti Sociali”

  1. Buonasera,
    sono una studentessa all’ultimo anno del corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho bisogno di un chiarimento: dopo la triennale vorrei intraprendere la laurea magistrale in Politiche e servizi sociali per le famiglie, i minori e le comunità afferente alla classe LM-87, qualora io conseguissi la laurea magistrale e dopo avere fatto il tirocinio avrei la possibilità di accedere anche io all’Esame di Stato?

    Grazie per l’attenzione,
    spero in una vostra risposta.

    Eleonora